Rimandare con serenità

Rimandare con serenità

Rimandare con serenità

È inevitabile, l’emergenza Corona Virus sta sradicando tutte le nostre certezze e ci sta costringendo a vivere alla giornata, mettendo a dura prova la nostra capacità di adattamento. Nel nostro settore, in particolare, tutto è sospeso, in attesa di capire cosa succederà nei prossimi mesi.
Alle mie coppie che avrebbero dovuto sposarsi in primavera o all’inizio dell’estate io, onestamente, ho consigliato di posticipare il matrimonio. Aspettare nell’incertezza, temendo poi di dover correre all’ultimo minuto, non fa infatti che aumentare lo stress in una situazione già molto difficile di suo.
Se anche voi avete preso questa dolorosa decisione, ma non avete al vostro fianco una wedding planner che vi possa aiutare, leggete questi pochi consigli. Potranno sembrarvi forse banali ma arrivano dal cuore, come se stessi parlando con le mie coppie.

1.       Innanzitutto mantenete la calma e la lucidità. La decisione che avete preso è inevitabile. Piangervi addosso o dare di matto non vi solleverà di certo l’umore;

2.       Tenete presente che NON state rinunciando al vostro sogno, lo state solo spostando un po’ più in là nel tempo.

3.       Ricordatevi che tutti i fornitori che avete scelto stanno vivendo la vostra stessa situazione di incertezza: se però sono dei professionisti sono certa che saranno al vostro fianco e vi supporteranno al meglio. Fidatevi di loro e lasciate che svolgano il loro lavoro.

4.       Tenete come punto di riferimento il vostro fornitore principale: la location o il catering. Sono loro i primi da informare e i primi con cui definire la nuova data.

5.       A proposito di data: purtroppo dovrete essere un po’ flessibili. Se avete scelto una location molto gettonata è possibile che abbia un calendario  già pienissimo. In questo caso, aihmé, dovrete adattarvi e magari scegliere un giorno infrasettimanale oppure posticipare addirittura di un anno.

6.       Tutti i fornitori migliori (e aggiungerei, onesti) dovrebbero mantenere gli stessi accordi economici che avevate preso prima dell’emergenza e garantirvi il prezzo bloccato anche nel caso in cui il matrimonio slittasse nel 2021. Se io fossi la vostra wp mi batterei con le unghie e con i denti per darvi questa garanzia!

7.       Prima di confermare al 100% la data consultate anche gli altri fornitori principali: non è detto che siano liberi! Tutti in questo momento abbiamo le agende aperte sulla scrivania e stiamo “giocando a Tetris” per incastrare le date confermate con quelle dei matrimoni posticipati. Se volete mantenere il team di lavoro che avevate scelto dovete davvero essere flessibili e non farvi prendere dall’ isteria.

8.       Avvisate il prima possibile anche i vostri invitati in modo che si possano riorganizzare. Alcuni studi grafici stanno mettendo a disposizione “change the date” gratuiti (tipo le Ilamalu e Lemon Love) che potete scaricare e mandare dal cellulare. Oppure potete chiedere alla vostra grafica di produrre un contenuto personalizzato. Onestamente, io vi sconsiglierei di ristampare le partecipazioni (ormai tutti usiamo il digitale) ma se proprio volete essere più formali e avete budget potete prendere in considerazione l’idea.

9.       Se la vostra nuova data prevede un cambio di stagione potreste dover rivedere tutto il progetto ,sia per un discorso climatico che per la scelta della palette e che degli allestimenti floreali. Vi faccio un semplicissimo esempio preso proprio da una mia coppia che doveva sposarsi a fine maggio e ha rimandato a ottobre. Il loro progetto floreale prevedeva peonie e ortensie, fiori che in autunno non ci sono. Quindi chiederemo alla fiorista di rivedere tutta la sua proposta in chiave autunnale, mantenendo però i colori scelti dalla sposa.
Questi cambiamenti non vi devono abbattere! Innanzitutto perché sono certa che i vostri fornitori saranno al vostro fianco, e poi chissà, magari troverete soluzioni ancora più belle. C’è anche il detto che “la necessità aguzza l’ingegno”, no?

10.   Nella scelta della nuova data ricordatevi di tenere in considerazione anche il vostro abito da sposa. Naturalmente se dovevate sposarvi in estate e avete rimandato all’ autunno dovrete integrare con degli accessori adatti alle temperature autunnali. In questo gli uomini sono decisamente più fortunati: a loro tocca comunque la giacca!

11.   Uno dei tasti più dolenti di questa situazione surreale sarà sicuramente quello della luna di miele, perché al momento viaggiare è fuori discussione. Ora, non so nel dettaglio come si stanno muovendo le agenzie e i tour operator ma immagino che una parte della vacanza vi verrà rimborsata (mi auguro!). In ogni caso, sarò pedante ma mi sento di ripetervi il solito mantra: disperarsi non serve in questo momento. Non sprecate preziose energie che vi serviranno a ripartire quando tutto sarà tornato alla normalità.

I’m a perfectionist by nature with a penchant for details and a romantic dreamer who always looks for beauty, even in people. The kind of beauty that emerges from their eyes, in each tiny daily gesture.
My mission? To listen to your wants and needs in order to help plan the perfect wedding for you.

Claudia Bidasio
via Montegrappa, 1
25052 Piancogno (BS)
P.IVA 03836180988

follow your heart live your bliss
Copyright © 2018 - All right reserved - Powered by crea.one